In alcuni quartieri popolari di Barcellona, in Spagna, le risse si combattono con la katana, la pericolosissima spadona dei samurai giapponesi.

Un gruppo di giovani, sembra di origine maghrebina, sono stati coinvolti in una rissa con spade e bastoni per strada nel quartiere di Horta. Secondo uno di loro, il conflitto è iniziato perché un giovane in stato di ubriachezza ha cercato di entrare in un garage occupato e i ragazzi che erano dentro hanno cercato di impedirglielo. La rissa, anche se sarebbe meglio dire “la battaglia” ha avuto la durata pazzesca di quattro ore, tra le dieci di sera e le due del mattino. Di fronte al garage occupato c’è una residenza per anziani, e le suore che lo gestiscono raccontano del terrore e dei problemi causati ai degenti dalle scene di incredibile violenza.

Secondo alcuni internauti che hanno messo le immagini sui social, sembra che i Mossos, la polizia catalana, sia andata sul posto due volte, ma senza intervenire. Un particolare, francamente incredibile.

L’episodio ha rilanciato l’allarme sulla situazione dell’ordine pubblico e della sicurezza nelle strade del capoluogo della Catalogna. E l’uso della katana in una rissa da strada, a Barcellona, non è un inedito: nel 2016, un giovane di 20 anni fu ucciso da un uomo, poi arrestato dai Mossos.