All’interno del decreto Infrastrutture e dei Trasporti è stato approvato un ordine del giorno, a firma di Patrizia Prestipino, deputata del Partito Democratico, che vieta l’utilizzo di animali per i mezzi di trasporto su tutto il territorio nazionale, le cosiddette botticelle.

Il testo impegna il Governo “a vietare l’utilizzo di animali per la trazione di veicoli e di mezzi di ogni specie adibiti al servizio di piazza e per i servizi pubblici non di linea finalizzati ai trasporti di persone a fini turistici e ludici, nell’intero territorio nazionale”. Di conseguenza, l’esecutivo è impegnato “a prevedere sanzioni amministrative e confisca del mezzo e dell’animale in caso di trasporto non autorizzato”.

Monica Cirinnà, senatrice del PD, ha commentat: “Approvato alla Camera, nonostante il voto contrario delle destre, un ordine del giorno che impegna il Governo a vietare l’uso degli animali per il trasporto pubblico di persone e a riconvertire le licenze in licenze per taxi. Finalmente si mette fine a quello scempio disumano che sono le Botticelle di Roma. Un insensato e crudele sfruttamento dei cavalli contro cui ci battiamo da tempo. Con il loro voto contrario ‘perché piacevano ad Almirante’, Lega e Fratelli d’Italia gettano la maschera su come la pensano sui diritti degli animali. Per noi i diritti del pianeta e degli esseri viventi sono una priorità. Ringrazio la collega Patrizia Prestipino, che si è battuta con forza per questo risultato. Adesso mi auguro che il Governo proceda al più presto ad attuare quanto richiesto dalla Camera”.