Una 34enne che risiede nella bassa reggiana è stata denunciata dai Carabinieri per epidemia colposa e inosservanza del divieto assoluto di allontanarsi dalla propria abitazione o dimora per le persone in quarantena. Il motivo? Stava andando in tabaccheria per comprare le sigarette.

L’illecita condotta è stata accertata dai carabinieri della stazione di Brescello, impegnati nei controlli lungo le strade per assicurare le restrizioni degli spostamenti imposti per l’emergenza sanitaria associata al coronavirus.

Il fatto è avvenuto l’altro pomeriggio, intorno alle 16: la donna è stata fermata nel comune emiliano dai carabinieri. Stava camminando da sola a piedi per le strade quasi deserte. Ai carabinieri, dopo che è stata accertata la violazione della quarantena domiciliare perché ha avuto un contatto diretto con positivi al Covid-19, ha raccontato che si stava recando in tabaccheria per comprare le sigarette.

La donna è stata poi ricondotta a casa e denunciata.