Una mostra d’arte internazionale, “Experiencias”, a Castronovo di Sicilia. L’inaugurazione è prevista domani pomeriggio, alle 18; l’esposizione resterà visitabile fino al 25 giugno. Saranno presenti il sindaco Vito Sinatra e l’assessore alla Cultura Anna Maria Traina che ha fatto da trait d’union con l’organizzazione. Ad attirare l’attenzione del curatore spagnolo, Fran Borrego, palazzo Giandalia, scrigno architettonico del piccolo centro dei monti Sicani, ritenuta location ideale in cui esporranno una cinquantina di artisti internazionali.

La mostra intende essere un iter dell’esperienze artistiche che connotano il nostro tempo, declinate nelle diverse forme espressive, tutte orme, segni del nostro sentire contemporaneo. Diverse storie, rappresentazioni accomunate dallo stesso intento per formare un messaggio unico, proposto in diverse esposizioni itineranti, in spazi luoghi e paesi gemellati da un unico intenti di condivisione. Unica tappa italiana di questa “esperienza itinerante” è la Sicilia con Castronovo.

Nella visione dell’ideatore ogni opera è una silloge di sentimenti, sensazioni oniriche, riflessioni tristi, gioiose o biografiche che identificano gli artisti e raccontano le loro esperienze attraverso la fotografie, la scultura, la pittura classica o moderna, figurativa o astratta. Ogni luogo espositivo scelto nei diversi paesi ne connota e completa il senso.

“Palazzo Giandalia – ha spiegato Anna Maria Traina – è la location ideale in cui narrare un’antologia di esperienze appartenenti a diversi artisti internazionali in varie forme espressive. Già la sua architettura è portatrice di un bagaglio esperienziale che inizia il suo viaggio nel XII secolo sul muro di cinta della città fortificata medioevale, i cui segni si riscontrano nel prospetto principale, fino al XIX secolo che ci consegna l’architettura attuale”.

Le volte del primo piano del palazzo sono state decorate con pregevoli affreschi di Giuseppe Enea, che lavorò anche al Teatro Massimo. Raffigurano Muse, motivi floreali ed elementi della civiltà greca. La parte nord è più antica, risalente al XVIII secolo. Il sito ospita alcuni reperti archeologici interessanti e il museo della musica di Mario Del Monaco.
La mostra “Experiencias” sarà visitabile, con ingresso libero, tutti i giorni dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 19, compresa la domenica.