Il tribunale collegiale di Aosta ha condannato a 17 anni di reclusione un uomo di 48 anni, originario della Sicilia e residente ad Aosta, accusato di violenza sessuale nei confronti di tre ragazze.

Si tratta della figlia, della figliastra e di una loro amica, di età compresa tra i 13 e i 16 anni.

L’inchiesta era partita dalla segnalazione agli inquirenti di una dirigente scolastica, che ha raccolto la confidenza di una delle vittime.

In base agli accertamenti condotti dalla procura di Aosta, gli abusi sulla figlia e sulla figliastra si sono protratti per diversi anni, fino all’estate 2018.

Le due ora vivono in Sicilia, di qui il coinvolgimento della polizia di Palermo. La violenza sessuale nei confronti della loro amica è avvenuta quando la ragazza era stata ospite, per una notte, a casa della famiglia.

Le indagini della polizia sono state coordinate dal pm Carlo Introvigne. Il collegio era presieduto dal presidente del tribunale, Eugenio Gramola.