Quasi tre milioni e mezzo di euro a favore di circa 70 progetti realizzati da Organismi di Formazione, per la formazione e l’aggiornamento professionale degli imprenditori agricoli e del tessuto imprenditoriale delle aree rurali.

Li ha finanziati il Governo Musumeci, che tramite l’Assessorato Agricoltura ha pubblicato la graduatoria definitiva delle istanze ammesse, a valere sul bando della sottomisura 1.1 del PSR Sicilia 2014-2020. I temi delle iniziative, che
si svolgeranno attraverso workshop, coaching, tirocini aziendali, laboratori e corsi riguarderanno: la sostenibilità dei processi produttivi; l’impiego più efficiente dei mezzi tecnici e delle risorse; la partecipazione dei produttori primari a strumenti aggregativi (OP, associazioni, organizzazioni interprofessionali) e alle filiere agroalimentari; le innovazioni organizzative, di processo e di prodotto; le produzioni di qualità e l’orientamento al mercato, anche con riferimento alle filiere corte e ai mercati locali; la diversificazione delle attività, le tecniche di produzione a basso impatto ambientale come l’agricoltura biologica, l’agricoltura conservativa, la produzione integrata e l’uso sostenibile dei prodotti fitosanitari.

Per l’Assessore regionale per l’Agricoltura, Edy Bandiera: “Attraverso questa misura promuoviamo l’acquisizione di adeguate capacità professionali e competenze ai giovani imprenditori e a tutti gli addetti del settore agricolo e forestale, che intendono acquisire nuove e ulteriori competenze, anche al fine di essere sempre più competitivi sui mercati nazionali e internazionali”.

LEGGI ANCHE

Danni in agricoltura per alluvioni e gelate, da governo Musumeci ok a stato di calamità