Si svolgerà il 5 giugno il primo turno delle elezioni di sindaci e consigli comunali in Sicilia, il 19 si terrà l’eventuale turno di ballottaggio.

La decisione è stata presa nel corsodella giunta odierna, la data è stata scelta in modo da farla coincidere con quella delle elezioni amministrative che si terranno nelle altre città d’Italia.

Sono 28 i comuni siciliani che andranno al voto per il rinnovo dell’Amministrazione e del Consiglio comunale.

In provincia di Agrigento si voterà a Canicattì, Favara, Montevago, Porto Empedocle. Quattro i centri alle urne nel Catanese: Ramacca, Caltagirone, Grammichele e Giarre (il decreto assessoriale è stato pubblicato il 4 aprile) . Due, invece, nell’area di Enna, cioè Calascibetta e Barrafranca.

Sono 11 i comuni della provincia di Messina che voteranno: Antillo, Capo d’Orlando, Caronia, Falcone, Ficarra, Galati Mamertino, Patti, Rodì Milici, San Marco d’Alunzio, Sant’Angelo di Brolo e Torre Grotta.

Quattro i paesi nell’area siracusana: Ferla, Lentini, Noto e Sortino. Un comune nel trapanese, nel palermitano e nelle province di Ragusa e Caltanissetta, si tratta rispettivamente di Alcamo, Terrasini, Vittoria e Vallelunga Pratameno.