Ha trovato l’auto scassinata nel parcheggio dell’oncologia dell’ospedale Civico di Palermo. Un paziente appena dimesso dal reparto si è sentito male ed è entrato in coma.

Per sua fortuna passava da lì la responsabile del centro trapianti e rianimatore Bruna Piazza che ha prestato i primi soccorsi e ha chiamato i sanitari del 118 che lo hanno intubato. Il paziente si trova adesso ricoverato in rianimazione in gravissime condizioni. E’ intervenuta la polizia per cercare di ricostruire quanto successo.

“Ho prestato i primi soccorsi – dice la dottoressa Piazza – Poi sono arrivati i medici rianimatori del 118 e hanno trasportato il paziente al pronto soccorso. Quello che è successo al paziente si è verificato ieri ad una infermiera del centro trapianti che ha trovato la macchina scassinata”.

“C’è una banda che nella zona saccheggia le auto – dicono alcuni sanitari del Civico – Quello è l’unico parcheggio dove non c’è il sistema di videosorveglianza e i ladri lo sanno”. Purtroppo in questi ultimi mesi in ospedale non c’è sicurezza.

“Nei viali – aggiungono altri  sanitari – si trovano rapinatori, ladri che rubano i soldi dai distributori di bibite e caffè. E’ diventato pericoloso il Civico soprattutto di sera e di notte”.