• Incursione nei locali dell’assessorato alle attività sociali
  • La denuncia di Orlando sui social
  • Indagini delle forze dell’ordine

Raid vandalico all’interno dei locali dell’Assessorato per le Attività sociali del Comune di Palermo. Ignoti, nel corso della notte, si sarebbero intrufolati nei locali forzando la porta d’ingresso e mettendo a soqquadro stanze e corridoi. Non è ancora chiaro se sono stati asportati oggetti o se si sia trattato di un atto dimostrativo. Sul grave gesto indagano adesso le forze dell’ordine. Palazzo Magnisi di via Fratelli Orlando, che ospita alcuni servizi dell’area della Cittadinanza solidale, è stato ritrovato gravemente danneggiato stamani alla riapertura dai dipendenti che si accingevano a prendere servizio.

Cassaforte danneggiata

Il palazzo è stato oggetto di numerosi atti di vandalismo sia al primo che al secondo piano. Divelte porte, armadi e cassettiere e scaraventato per terra tutto il loro contenuto. La cassaforte presente al secondo piano è stata buttata giù dalle scale danneggiando parecchi gradini.

Orlando, “Fatto gravissimo”

La notizia dell’incursione all’interno dei locali è stata resa nota dal sindaco Leoluca Orlando. “Alcuni incivili stanotte hanno gravemente danneggiato i locali dell’Assessorato per le attività sociali. Un fatto gravissimo, che colpisce direttamente i cittadini che sono assistititi, le famiglie che sono aiutate dal lavoro di quell’assessorato”.

Indagini in corso

Il sindaco di Palermo parla di crimine. “Perché il crimine, perché di questo si tratta, ha sempre come prime vittime le persone e le famiglie più fragili. Confido nel lavoro degli inquirenti e delle Forze dell’ordine perché questi criminali siano presto individuati e portati di fronte alla Magistratura, ma allo stesso tempo mi aspetto una reazione forte d’indignazione da parte del quartiere, d’isolamento degli incivili criminali che con i loro comportamenti colpiscono la nostra comunità”.

“Ho appena appreso della brutta sorpresa, che questa mattina gli impiegati comunali, alla riapertura degli uffici del servizio sociale, della 1^ circoscrizione, hanno trovato, i locali vandalizzati, gli armadietti rotti, la cassaforte gettata sulle scale, che ha provocato la rottura parziale di alcuni gradini e che probabilmente hanno, anche, rubato materiali di cancelleria e presidi sanitari. Esprimo la mia vicinanza e la mia  solidarietà a tutti i lavoratori appartenenti al servizio sociale della 1^ circoscrizione, che giornalmente svolgono, con grande impegno, un lavoro di rilevante importanza, per il territorio, in particolare verso le famiglie che hanno difficoltà economiche ed invito la cittadinanza a tutelare questa istituzione, che è una garanzia per tutte le persone bisognose”. Lo dichiara il consigliere comunale e presidente della VI Commissione consiliare, Ottavio Zacco.