Brian May, chitarrista e fondatore dei mitici Queen, è stato colpito da infarto. Curato in ospedale, adesso sta bene ed è stato lui stesso a raccontare la “disavventura” in un video postato sul suo profilo instagram, stamattina.
May, 72 anni e con l’inconfondibile criniera, ormai bianca, ha commentato con usuale humour britannico: “Hmm … Sheer Heart Attack eh? Beh, penso di essermi sempre preoccupato un po’del titolo di quell’album. Mi chiedevo se potesse turbare alcune persone che avevano effettivamente avuto attacchi di cuore. In realtà sono abbastanza sollevato ora che mi trovo in quel club e non lo trovo affatto sconvolgente! Prendetevi cura di voi, gente. E … perché quei dischi nella mia spina dorsale sono stati così schiacciati? Beh, penso che 50 anni di corsa con una tracolla sopra la spalla sinistra con una chitarra pesante potrebbero avere qualcosa a che fare con questo! Ma probabilmente ne è valsa la pena! Bri”.

Il riferimento a Sheer Heart Attack (un puro attacco di cuore) è l’album del 1974 che consacrò i Queen e Freddy Mercury sulla ribalta internazionale; comprende bravi come Killer Queen, Stone Cold Crazy e Now I’m Here”.