Le ex provincie siciliane al tracollo finanziario ed ora rischiano il dissesto. A lanciare l’allarme è il vicepresidente e assessore Gaetano Armao che invoca misure urgenti al Governo nazionale.

L’assessore regionale all’Economia Armao chiede interventi normativi e finanziari per risollevare le sorti delle ex Province. “La Regione si batte da mesi per eliminare questa assurda discriminazione verso le province siciliane – afferma Armao -. Il governo nazionale deve fare presto”.

“Occorre intervenire sia sul piano normativo che su quello finanziario. Condivido – sottolinea Armao – quanto prospettato dal sottosegretario all’Economia, Alessio Villarosa, che ha sottolineato l’urgenza delle misure da adottare per riequilibrare una situazione diventata insopportabile e che sta portando gli enti al dissesto con gravi difficoltà per i cittadini siciliani”.

L’emergenza delle ex province è stata ribadita questa mattina dall’assessore alla Funzione pubblica, Bernadette Grasso in commissione Bilancio alla Camera”. “Ogni livello istituzionale faccia la propria parte – dice ancora il vicepresidente regionale-. Il governo Musumeci ha già dichiarato di essere pronto a farla, in linea con l’accordo stipulato con lo Stato nel dicembre scorso”.