Con l’emergenza coronavirus vedersi è pressoché impossibile. A Brancaccio questa mattina non senza imbarazzo un uomo e una donna sono stati sorpresi dagli agenti di polizia in un auto seminudi.

Avevano cercato una zona lontana da occhi indiscreti ma sono stati notati dagli agenti che stavano effettuando un classico servizio di controllo del territorio per verificare il rispetto dei decreti anti contagio che impongono alla popolazione di restare a casa e uscire solo per reali necessità.

Tra queste esigenze però non è contemplata la possibilità di incontrarsi per strada, per quanto appartati, e scambiarsi effusioni amorose.

La coppia era certa di aver individuato un punto tranquillo ma ciononostante si sono ritrovati di fronte al personale della polizia in divisa che ha condiviso con loro il momento di stupore. In fretta e furia la coppia di amanti, due professionisti che lavorano in settori diversi, si sono rivestiti in fretta e furia e sono scesi dall’auto.

Di fronte a quella scena forse non c’è stato bisogno di chiedere cosa stessero facendo, se avessero l’autocertificazione o cosa vi avessero scritto, ma al termine degli accertamenti entrambi sono stati sanzionati per aver violato il decreto anti contagio firmato dal premier Giuseppe Conte. Per evitare di ricevere notifiche o lettere a casa, il pagamento è stato eseguito in diretta tramite bonifico bancario.