Neanche la malasorte ci può contro l’eroe di Sicilia sicuro della propria rielezione alla luce di tutto ciò che ha ottenuto in questi quattro anni e mezzo per i siciliani. Non ha paura l’uomo che ha sfidato anche la mafia. Così Rosario Crocetta presenterà venerd’ 17 febbraio nome e simbolo del suo nuovo movimento.

Troppo antico e inflazionato il megafono, dunque il Presidente della Regione prepara la nuova campagna elettorale. I contratti d’affitto delle sedi in giro per la Sicilia sono stati firmati, il simbolo e il logo sono stati scelti e a qualche amico ed amica che viene dal Pd li ha già mostrati ma al grande pubblico saranno resi noti solo fra 15 giorni.

La presentazione della nuova sfida avverrà, come già successo per Orlando, con una grande manifestazione in programma a Palermo il prossimo 17 febbraio. Ma non sarà un addio al Megafono. il nuovo movimento, al contrario, è promosso proprio dal Megafono che ne sarà una parte essenziale.

La sfida principale sarà sicuramente la preparazione delle liste per le regionali d’autunno ma Crocetta non esclude di correre asnche per le amministrative con propri candidati. Non in tutti i 127 comuni che andranno al votlo, ma certamente a Palermo, a Termini Imerese de in altri grandi comuni. Pd, 5 stelle e cittadini sono avvisati.