Le strade della provincia di Palermo già malconce per la ridotta manutenzione hanno avuto in alcune zone a causa delle forti piogge gravissimi danni che hanno provocato la chiusura in alcuni tratti e rallentamenti a causa di frane e allagamenti.

E’ il caso della statale 118 al chilometro 44+600 tra Prizzi e Corleone dove è caduto un pezzo di carreggiata a causa di una frana. Il transito è stato chiuso ed è intervenuta l’Anas, i carabinieri e i vigili del fuoco per mettere in sicurezza la zona.

Oltre alla chiusura di Corleone la statale è stata chiusa per frana la statale 644 “Di Ravanusa” per sottopasso allagato al km 0,100.

Restano le chiusure, per allagamento del piano viabile, delle strade statali 188 “Centro Occidentale Sicula” a Sambuca di Sicilia e 189 “Della Valle del Platani” a Lercara Friddi, per esondazione del fiume Platani.
La strada statale 121 “Catanese” è stata riaperta al traffico, dopo la chiusura che si era resa necessaria in seguito ad allagamento al km 206,800, ma è stata chiusa al km 214, a Vicari, per esondazione presso ponte San Leonardo.

Tra i comuni di Castronovo di Sicilia, Vicari e Palazzo Adriano al chilometro 133 si verificava lo smottamento di un tratto di costone roccioso e l’interruzione della statale. Al chilometro 10 l’esondazione del torrente Platani con conseguente chiusura della statale. Nella strada provinciale 84 il cedimento di un tratto di carreggiata nel tratto che collega il borgo Manganaro con il centro del Comune di Vicari.

Tra Villafrati e Mezzojuso lungo la statale 121 tra il chilometro 225 e 229 si sono verificati rallentamenti a causa delle forti piogge che hanno portato sulla carreggiata detriti e terra. Sono intervenuti gli operai della Bolognetta Scpa per ripulire la strada e consentire alle auto di percorrere la strada.