L’ematologia del Policlinico di Palermo ha rappresentato l’ematologia in Europa. Da pochi giorni si è svolto in Olanda,  a L’Aia, l’Eha National Society Day, il giorno delle Società Nazionali presso la sede della Società Europea di Ematologia.

L’Italia è stata rappresentata dal professore Sergio Siragusa, direttore dell’unità operativa di Ematologia del Policlinico Giaccone e vice presidente della Società Italiana di Ematologia. L’incontro, che ha visto la partecipazione dei 28 rappresentanti europei, ha avuto lo scopo di stabilire la politica sanitaria delle malattie ematologiche per il prossimo quinquennio.

Tra i principali obiettivi, il compito di redigere le linee guida sull’appropriato uso delle terapie innovative e loro sostenibilità per la cura delle patologie di natura maligna e benigna del sangue.

Il professore Siragusa, insieme ad altri membri del Direttivo della Società Italiana di Ematologia, è stato identificato quale referente europeo per la stesura delle linee guida in ambito ematologico. Un aspetto importante visto che in Italia assumono valore legale nel contenzioso professionale. Inoltre, l’elevato costo delle terapie ematologiche innovative, sia in ambito dei tumori del sangue, sia nelle malattie benigne del sangue, porrà delle scelte di natura etica ed economica circa l’accesso al loro uso.

“Questo prestigioso e importantissimo riconoscimento internazionale – afferma Sergio Siragusa – costituisce motivo di legittimo orgoglio per la nostra Università e il nostro Policlinico Universitario”.