Uno striscione con la scritta “Siamo tutti Massimo Ursino”, in segno di solidarietà con l’esponente di Forza Nuova aggredito nei giorni scorsi a Palermo, è stato affisso a Lamezia Terme sul ponte San Rocco dai militanti del movimento politico di destra Azione identitaria.

“Il clima politico che si è instaurato negli ultimi mesi – è scritto in una nota di Azione Identitaria nel quale si esprime vicinanza ad Ursino – ci riporta indietro nel tempo di quarant’anni in un contesto di odio e di avversione, cavalcato oggi in maniera del tutto irresponsabile da esponenti politici di sinistra e da una certa stampa, nei confronti dei movimenti nazionalisti con una anacronistica caccia alle streghe. Il sangue e le urla di Massimo sono quelli di tutti i patrioti italiani, pronti a non indietreggiare di un solo passo dinanzi a tanto odio, violenza e follia”.