Assunzione in vista a Media World per i primi cinque ex lavoratori Max Living. Il prossimo giovedì firmeranno un contratto a tempo determinato e faranno una settimana di affiancamento presso i negozi di Palermo, Catania e Catanzaro.

Da giugno lavoreranno all’ allestimento del nuovo punto vendita di viale Regione Siciliana che aprirà a luglio. I cinque lavoratori, con vari profili professionali, hanno sostenuto diversi step di selezione prima del via libera all’assunzione. Le selezioni stanno andando avanti a ritmo serrato.

In tutto, come rivela la Uiltucs, sono arrivati 3.500 curricula. Tra questi ci sono anche quelli degli oltre cento ex lavoratori Max Living che, al pari degli altri aspiranti a un posto di lavoro, hanno presentato i curricula attraverso i sindacati, pronti ad affrontare la selezione e sostenere i colloqui con i manager aziendali.

Media Market, il colosso tedesco dell’ elettronica, proprietaria dei marchi Media World e Saturn, avrà bisogno di circa 50 posizioni lavorative per il secondo store palermitano. L’ azienda, rispondendo all’ appello dei sindacati, farà prima una selezione interna tra il personale fuori sede che ha chiesto l’ avvicinamento a Palermo.

Nel frattempo sta procedendo ad analizzare le richieste di lavoro per fare nuove assunzioni. «Ci auguriamo – dice Marianna Flauto, segretario generale della Uiltucs Sicilia – che l’ azienda, a parità di profilo garantisca una corsia preferenziale agli ex dipendenti di Max Living».

Il nuovo punto vendita Media World punterà sulla vendita degli elettrodomestici. «Se consideriamo gli oltre cento ex lavoratori Max Living, cinque assunzioni sono un numero basso rispetto a ciò che è emerso durante i colloqui con l’ azienda – dice Monja Caiolo, segretario provinciale della Filcams Cgil comunque, ci auguriamo che con le prossime fasi di selezione questo numero aumenti, fermo restando che è comunque un risultato importante legato anche all’ interlocuzione con il sindacato, che non ha mai perso le speranza di ricollocare i lavoratori licenziati».

Per l’ assessore alle Attività produttive Giovanna Marano sono assunzioni «di buon auspicio, speriamo che l’azienda prosegua verso questa direzione».