C’è ancora paura e ansia per il motociclista ricoverato all’ospedale Civico dopo l’incidente mortale in via Pitré di lunedì in serata.

E ieri un altro grave incidente si è verificato in via Bonanno. Qui un giovane di 25 anni a bordo di una moto si è scontrato con una vettura   ai piedi di Monte Pellegrino.

Un violento impatto proprio davanti alla sede del Corpo Forestale. Ad avere la peggio è stato il giovane (D.M.D.L. le iniziali) che si trovava alla guida del suo Yamaha, soccorso dai sanitari del 118 e portato all’ospedale Villa Sofia con un trauma toracico-addominale, un trauma cranico e una doppia frattura.

Feriti lievemente anche l’amico che si trovava in sella con lui, il 27enne E.S., e l’automobilista (il 58enne E.S.) che era al volante dell’altro mezzo coinvolto, una Opel Adam.

Secondo una prima ricostruzione l’auto e lo scooter viaggiavano in direzioni opposte. Per cause da accertare uno dei due conducenti avrebbe invaso l’altra carreggiata, forse per scansare un animale o un altro mezzo, provocando così il violento impatto frontale. Su segnalazione di alcuni passanti sono intervenuti gli agenti dell’Infortunistica della polizia municipale e tre ambulanze che hanno portato anche gli altri due feriti al pronto soccorso di piazza Salerno per accertamenti.

Le loro condizioni però non desterebbero preoccupazioni.