Si chiama Palermo Sponde Sonore la rassegna che porta in città il meglio della musica tradizionale e mette fianco a fianco importanti artisti, interpreti e autori di musica da tutto il Mediterraneo. Un programma ricco di eventi che si svilupperà dal 6 dicembre 2019 al 15 maggio 2020.

Francia, Belgio, Estonia, Palestina, Africa, Sicilia, Sardegna, Toscana e Puglia: questi i luoghi di provenienza delle artiste e degli artisti che animeranno la stagione 2019/20 della rassegna annuale organizzata da Arci Tavola Tonda.

Spazieremo dalle sonorità del Sud Italia, con i salentini Trio Zoè e i sardi Ballade Ballade Bois, al blues tuareg dei Terakaft eccezionalmente accompagnati da Cesare Basile, dalle delicate note del kannel estone di Anna-Liisa Eller ai fiati e agli ottoni dei palestinesi Al Raseef, dai canti popolari di Riccardo Tesi e Maurizio Geri al meglio del balfolk europeo con i Naragonia e il duo Cyrille Brotto – Stéphane Milleret.

Sul palco anche la Sicilia con il progetto InKantu di Antonio Smiriglia e con la voce dell’interprete di musica tradizionale Oriana Civile.
Dieci concerti e il meglio della musica etno-trad, ma non solo: in scena un mondo di tradizioni e folklore, un viaggio attraverso sonorità antiche sopravvissute grazie al lavoro di recupero e diffusione portato avanti dagli artisti coinvolti.