Continuano le indagini dei carabinieri di Misilmeri sull’incendio dell’autovettura Renault Koleos, di Salvatore Battaglia avvenuto a Mezzojuso nella notte del 30 dicembre scorso.

Il giovane che si era schierato apertamente a sostegno della lotta antiracket delle sorelle Napoli sarebbe rimasto vittima di un dannegiamento intimidatorio. È stata accertata la natura dolosa del rogo. Gli investigatori stanno cercando di risalire agli autori grazie alle immagini estrapolate dai sistemi di sorveglianza in zona.

Il proprietario della vettura, Salvatore Battaglia, nell’ultimo periodo si era esposto anche a livello mediatico nella complessa questione che vede protagoniste le sorelle Napoli, sfociata nello scorso mese di dicembre negli arresti di 3 uomini della zona eseguiti dai carabinieri su ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del tribunale di Termini Imerese a conclusione delle indagini coordinate dalla locale Procura.

I tre sono accusati di tentata estorsione nei confronti delle tre sorelle.