Uno scontro tra un motociclista e un’auto tra via Selinunte e via Dante a Palermo. A perdere la vita un motociclista di 54 anni palermitano.

Uno scontro violento che non ha lasciato scampo a Nicola Polisano, dipendente della Rap finito prima sul parabrezza e poi sull’asfalto.

Sono intervenuti gli uomini della polizia municipale e gli agenti di polizia.

Secondo le prime indagini lo scontro è stato molto violento. E il motociclista è finito contro il parabrezza.

I vigili urbani stanno cercando di stabilire le cause e verificare se il motociclista indossasse o meno il casco.

I soccorritori del 118 hanno cercato di rianimarlo sul posto ma non c’è stato nulla da fare. In via Selinunte sono arrivati gli uomini dell’infortunistica che stanno effettuando i rilievi del caso. Il magistrato di turno è arrivato per l’ispezione cadaverica. Si tratta della settima vittima della strada in città in questo 2019.

Qualche giorno fa, due mesi dopo essere stato investito in via Roma da uno scooter davanti al palazzo delle Poste centrali, a perdere la vita era Giuseppe Settecase.

L’incidente che ha poi portato al decesso Settecase è avvenuto lo scorso 20 marzo, nel tardo pomeriggio l’uomo si stava recando alle poste. Un giovane a bordo di Piaggio Medley lo ha investito. Il 72enne era stato trasportato all’ospedale Civico, dove era stato ricoverato per un mese e mezzo.

I medici lo avevano dimesso 20 giorni fa, ma il 72enne non si è mai ripreso. Qualche giorno fa ha avuto una crisi respiratoria e i familiari hanno chiamato il 118 per trasportarlo in ospedale dove è morto.

Altri due incidenti mortali, uno nel ragusano e un secondo nell’agrigentino.