È un fiume in piena il sindaco di Palermo Leoluca Orlando a Monreale e si lascia andare ad alcune dichiarazioni e ammissioni. In una piazza Vittorio Emanuele II gremita di persone è salito sul palchetto allestito per i comizi elettorali che si stanno svolgendo in questi giorni nella città normanna in vista delle elezioni amministrative. A Monreale 8 candidati a sindaco si contendono lo scettro del comune alla porte di Palermo. Orlando a Monreale è arrivato per sostenere l’attuale sindaco monrealese Piero Capizzi che alle elezioni si presenta con due liste civiche.

“Apparteniamo allo stesso partito che per me si chiama Palermo e per lui si chiama Monreale”. Con queste parole sabato scorso Orlando ha esordito al comizio davanti ad una schiera di uditori. “Quando ho chiuso il traffico al Cassaro, ho preso insulti anche dai miei parenti ma se dovessi far tornare le auto oggi al Cassaro, prenderei di nuovo gli stessi insulti”.

Orlando non ha esitato a inviare la solita frecciatina al leader della Lega e vicepremier Matteo Salvini. “Siamo alternativi ai populisti, il populismo è una forma di perversione culturale – ha sottilineato il primo cittadino palermitano – Salvini è il ‘superpopulista‘ che pensa che il cambiamento si fa con un tweet o uno slogan. In Europa non esiste una città più culturalmente cambiata di Palermo. Il cambiamento non è uno slogan ma un cammino”.

Poi la confessione di Orlando per quanto riguarda la gestione della raccolta differenziata a Palermo che stenta ancora a decollare. “Una cosa mi fa rabbia – ha riconosciuto Orlando -. Monreale con la raccolta differenziata sta molto meglio di Palermo ma cercate di non farlo sapere ai palermitani”. Secondo il sindaco infatti, c’è ancora molto da lavorare per far cambiare la mentalità e le abitudini di molti palermitani che ancora si rifiutano di differenziare i rifiuti.

Secca è arrivata la risposta del Movimento 5 Stelle di Palermo. “Orlando a Monreale durante un comizio confessa e ammette che con la raccolta differenziata a Palermo non siamo messi bene, però dice: ‘cercate di non farlo sapere ai palermitani’. Stia sereno Sindaco, purtroppo i palermitani sono già perfettamente consapevoli della situazione e conoscono la verità sulla disastrosa gestione dei rifiuti della sua amministrazione”.

Foto e video di Filodiretto Monreale