Strade ripulite, manto stradale rifatto in alcune vie, prato tagliato, illuminazione ripristinata. Papa Bergoglio ha già fatto il suo primo miracolo con la parziale risistemazione di vie dove la manutenzione non avveniva da anni. Ma solo di quelle dove il Papa passerà.

Per un piccolo vantaggio, però, Palermo pagherà un prezzo molto alto in tema di mobilità per chi non apparterrà allo suolo di fedeli che fermerà ogni altra attività per andare a vedere il Papa. Palermo sarà letteralmente spaccata in due. Solo percorrendo la circonvallazione di potrà attraversare la città da Nord a sud e viceversa. Non lo si potrà fare in auto ma neanche con i mezzi pubblici visto che i servizi straordinari saranno organizzati solo da Sud verso il Foro Italico (parcheggio Basile, via degli Emiri ecc) per andare dal Papa ma non ci saranno servizi da Nord (da zona stadio o Mondello per capirci anche se i bus che non entrano nell’area chiusa al traffico non dovrebbe subire variazioni di orari e percorso ma non si comprendere dove si fermerà il 101)

Ecco il primo piano Amat che non è, però, ancora definitivo. Ci saranno tre linee di bus gratuite per i fedeli che arriveranno per la visita del Pontefice. Dai capolinea faranno avanti e indietro 30 navette, organizzate per portare i fedeli alla messa di Bergoglio alle 11,15 al Foro Italico.

Chi viene da fuori città e arriva da Sud (Catania-Messina) arriverà in tre parcheggi e poi da lì raggiungerà il centro. In particolare, chi arriverà al parcheggio Basile, dalle 5,30 alle 15, potrà andare con la navetta alla stazione centrale, mentre nel pomeriggio fino alle 20,30 il collegamento sarà con piazza Virgilio, utile per vedere il Pontefice al Politeama. Altro snodo è quello del parcheggio degli Emiri che sarà collegato fino alle 15 con piazza San Domenico e successivamente con piazza Virgilio. Dal Forum, invece, si prenderà il tram e poi con la navetta gratuita, fino alle 15, si potrà raggiungere la stazione centrale. Sempre e comunque due mezzi e poi una bella camminata a piedi.

Per chi, invece, si trova a sud della zona chiusa al traffico restano solo i buoni e vecchi piedi. Un sacrificio accettabile se volete vedere il Papa ma se invece non volete andare a vedere il Pontefice sarà meglio restare a casa