Proseguono i lavori di ristrutturazione dell’Hotel di Lusso Villa Igea. Gli operai stanno demolendo l’ingresso storico dell’hotel.

Questa mattina gli operai del cantiere che stanno ristrutturando l’hotel Ville Igea hanno demolito un pilastro dello storico ingresso di Villa Igea.

L’assessore regionale alla Cultura ha chiesto l’intervento dei carabinieri del nucleo tutela patrimonio artistico. Pare che uno dei piloni portanti dell’ingresso dell’edifico liberty, e tutelato, di Ernesto Basile è stato abbattuto dalle ruspe per ragioni di sicurezza.

La ristrutturazione è iniziata lo scorso anno e sta proseguendo. Da alcune ore gli operai hanno demolito parte dell’ingresso. Una grossa ruspa ha abbattuto due pilastri.

Alcuni residenti hanno fatto segnalazione agli agenti di polizia municipale e alla soprintendenza.

“Sono nel cantiere di Villa Igiea con i tecnici della Sovrintendenza ai beni culturali di Palermo e i Carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale, che, una volta appreso della distruzione di una parte dell’ingresso dello storico albergo palermitano, ho immediatamente chiamato per chiedere loro un intervento urgente.
La sovrintendenza ai beni culturali di Palermo non era stata preventivamente informata dall’impresa di questo intervento. I carabinieri e la Sovrintendenza hanno appena finito di effettuare tutti i rilievi e attivato le procedure previste dalla legge”, ha detto l’assessore alla Cultura Alberto Samonà.

“Nel primo pomeriggio di venerdì 18 agosto un camion addetto al trasporto dei rifiuti di lavorazione ha involontariamente urtato il pilastro centrale che sosteneva i due cancelli veicolari di accesso al complesso di Villa Igiea lungo la via Papa Sergio.

Il pilastro è rimasto lesionato e inclinato in direzione della via Papa Sergio, ma non induceva preoccupazione per la sicurezza pubblica”. E’ quanto affermano dalla Rocco Forte Hotels.

“Nella mattina di oggi 21 settembre, all’avvio delle lavorazioni in cantiere, le condizioni del pilastro apparivano notevolmente aggravate e rischiavano di farlo abbattere sul marciapiede e sulla carreggiata della via Papa Sergio con grave pregiudizio della pubblica incolumità.

Valutata la gravità della situazione, Impresa e Direzione dei lavori hanno deciso la demolizione del pilastro al fine di rimuovere l’imminente pericolo dandone notizia contestualmente e per le vie brevi alla competente Soprintendenza e alla Polizia Municipale – aggiungono dalla società – Il pilastro in questione, di recente fattura e di scarsa consistenza tecnica (parte in cemento armato, parte in muratura continua finita ad intonaco, privo di fondazione) sarà al più presto ricostruito nella stessa posizione, ma con più salda consistenza statica, previa approvazione della Soprintendenza.

I lavori per il restauro e l’adeguamento del complesso di Villa Igiea vengono condotti già da un anno in attuazione di un accurato e rigoroso progetto approvato da tutte le Autorità competenti – sotto l’alta sorveglianza della Soprintendenza – finalizzato al recupero della struttura alberghiera la cui entrata in funzione, nella prossima primavera, restituirà alla città una preziosa testimonianza del Liberty palermitano”.

La società proprietaria di Villa Igiea è adesso la Rocco Forte Hotels, che tramite una nota informa della prossima riapertura.

“Villa Igiea torna a dialogare con l’amata Palermo e si appresta alla nuova stagione sotto il vessillo di Rocco Forte Hotels. La data ufficiale di apertura è fissata per lunedì 1 giugno 2020, ma è già possibile prenotare il proprio soggiorno, assicurandosi una camera o suite nell’hotel più atteso dell’anno in Italia.

Squisito esempio di stile liberty, Villa Igiea è un luogo fondamentale nella storia della città. Qui visse la potente famiglia dei Florio, che ne fece centro nevralgico di mondanità internazionale. La posizione è unica quanto la sua storia: a picco sul mare e con un giardino volutamente protagonista.

Oggi, Rocco Forte Hotels riporta agli antichi fasti questa magione patrizia, che già nella visione lungimirante di Ignazio Florio doveva trasformarsi in un riuscito hotel di lusso.

Olga Polizzi, Director of Design del Gruppo, intende valorizzare i dettagli Art Nouveau dell’epoca, firmati da Ernesto Basile, inserendone la bellezza in un comfort coerente con le esigenze del tempo presente. La ristrutturazione degli interni procede con la preziosa collaborazione di Paolo Moschino, noto interior designer italiano di stanza a Londra.
Gli ospiti di Villa Igiea si muoveranno tra ambienti armonici, dove il forte senso estetico dei Florio torna a risplendere con vivacità.

“La ristrutturazione di Villa Igiea è un dono” afferma Sir Rocco Forte, Fondatore e Chairman di Rocco Forte Hotels. “Elimineremo tutti gli elementi aggiunti dalle proprietà passate. Abbiamo a disposizione un patrimonio da aprire al mondo e ai palermitani. C’è una storia di orgoglio imprenditoriale e culturale che intendo preservare e raccontare attraverso questo albergo. Un nuovo hotel per me è un mondo e l’avvio di un dialogo; qui ci muoviamo con particolare sensibilità, consapevoli dell’intensità del progetto”.

Sesta proprietà italiana di Rocco Forte Hotels, Villa Igiea rappresenta il secondo investimento in Sicilia dopo Verdura Resort a Sciacca.