Il Movimento 5 Stelle sceglie i candidati da proporre alle liste per l’election day del prossimo 25 settembre.

Per farlo chiama a raccolta i propri iscritti per una votazione online attraverso la piattaforma SkyVote, unico mezzo per esprimere la propria preferenza. Gli iscritti abilitati al voto riceveranno una e-mail con il link personale per accedere all’area di voto.

C’è tempo fino alle 22 di oggi

Fino alle 22 di oggi, gli iscritti al M5S sono chiamati a votare la proposta delle liste di candidati alle prossime elezioni regionali per il rinnovo del parlamento siciliano e per l’elezione del presidente della Regione.

Di Paola “Con Conte abbiamo formato una proposta di liste di candidati provinciali”

“A causa dei tempi strettissimi per la presentazione delle liste – dice il referente regionale M5S e candidato presidente della Regione Siciliana Nuccio Di Paola – non abbiamo potuto procedere con una consultazione sulle singole proposte di autocandidatura pervenute. Pertanto, d’intesa col presidente Giuseppe Conte, abbiamo formato una proposta di liste di candidati provinciali che sarà sottoposta oggi al vaglio degli iscritti al Movimento da più di sei mesi. Prima di procedere alla votazione gli iscritti potranno consultare on line i profili dei candidati”.

Candidatura Di Paola contestata dal Pd

Dagli stracci volanti alla carta bollata. Lo strappo tra Pd e M5s potrebbe anche avere una coda giudiziaria. Dall’alleanza alla richiesta di risarcimento danni ed al dubbio sulla legittimità della candidatura di Nuccio Di Paola. Il segretario del Partito democratico della Sicilia Anthony Barbagallo ha parlato ad Italpress sottolineando: “Stiamo valutando con i nostri legali di procedere ad una richiesta di risarcimento danni nei confronti del M5s ma anche di verificare la candidabilità dello stesso Di Paola”.

Continua Barbagallo: “La nonchalance con la quale il movimento ha meditato e attuato il tradimento è di una gravità senza precedenti nella storia politica siciliana stiamo valutando con i nostri legali i requisiti per candidabilità di Di Paola ma anche la richiesta di un risarcimento danni. Hanno sottoscritto un patto che prevedeva alcune cose ben precise, un programma elettorale ed un impegno”.

La risposta del candidato M5s

“Le recenti dichiarazioni di Barbagallo sulla rottura della coalizione trasudano tutta l’arroganza e la prepotenza mostrata nei giorni passati dal Pd e che sono tra i motivi che hanno portato al naufragio dell’alleanza”. Lo afferma il candidato presidente della Regione, il referente siciliano del M5S Nuccio Di Paola rispondendo a quanto dichiarato dal segretario regionale del Pd siciliano. “Invito – conclude Di Paola – i militanti delusi del Pd e di questa sinistra che non è più sinistra, visto che predilige l’agenda Draghi ai temi sociali, a sostenerci per costruire un futuro veramente solido per i siciliani, dove c’è poco spazio per le chiacchiere e molto per i fatti”.