La polizia di Stato ha arrestato B.G., 44 anni, il titolare della polleria di piazza Ingastone a Palermo dove è morto folgorato, Vincenzo Ferrigno, 27 anni.

Da un controllo nell’esercizio commerciale  gli agenti hanno riscontrato la presenza di diverse cassette di derivazione elettrica prive di coperchi ed una di esse era bruciata.

Personale Enel, intervenuto su richiesta dei poliziotti, ha verificato la manomissione del contatore, a cui era stato effettuato un rudimentale allaccio abusivo alla rete elettrica.

Dagli accertamenti è emerso che l’intera attività commerciale era senza le previste licenze e delle basilari misure di sicurezza prescritte dalla legge.

Alla luce di quanto emerso il commerciante è stato arrestato accusato di omicidio colposo e furto aggravato di energia elettrica e la sua attività posta sotto sequestro.