Transitando in piazza Sant’Isidoro alla Guilla, poco prima del Convitto Nazionale, gli agenti della polizia municipale hanno sorpreso un graffitaro di 17 anni mentre con due bombolette spray scriveva e disegnava sulla facciata di palazzo Marchese Sant’Isidoro Del Castillo.

Identificato, è stato denunciato per danneggiamento, imbrattamento e deturpazione di immobile di interesse storico e artistico.

Il palazzo da tempo restaurato e sede di un’abitazione privata è stato costruito alla fine del ‘500 dal marchese Diego Del Castillo, nella “Guilla” su quella che era la riva del fiume Papireto, da cui deriva il nome della zona di pregiato interesse monumentale.