Una notte di incendi quella appena passata nel palermitano. Un vasto rogo è divampato ad Altavilla Milicia (Pa) e ha impegnato i vigili del fuoco, gli uomini della forestale e i volontari della protezione civile. Le fiamme hanno distrutto diversi ettari di vegetazione in contrada Mazzamuto.

“Dopo 12 terribili ore, torno finalmente a casa – dice il sindaco Pino Virga – Con i polmoni pieni di fumo. Gli occhi ardenti di lacrime e fuliggine. E il cuore pieno di rabbia. E una leggera ustione alla mano. E nella mente l’immagine della distruzione. Di ciò che è bello. E di tutti. E  lo sguardo, uguale e sgomento, di decine di famiglie costrette a lasciare le proprie case. Non ho nemmeno voglia di insultare chi odia talmente da poter concepire di fare questo. Insultarlo significherebbe riconoscerne il diritto all’esistenza. Essere comunque qualcosa. Anche se appena poco più del nulla. Povera umanità”.

I roghi sono andati avanti per tutta la notte nei boschi in via Bronte a Palermo, dove in tanti hanno dovuto passare la notte fuori dalle abitazioni per il troppo  fumo in zona e in via Alla Falconara. Anche questa mattina sono divampati due incendi sulla provincia uno di nuovo ad Altavilla Milicia in contrada Pidocchio dove sta intervenendo un canadair  un altro in contrada Manche a Bellolampo. Anche qui è sta intervenendo un canadair insieme a pompieri e forestali.