Ha insultato due agenti di polizia municipale di Palermo nel corso di un controllo stradale, adesso per una donna arriva una condanna per oltraggio a pubblico ufficiale.

I fatti risalgono all’ottobre del 2016 quando, alla guida della sua auto, la donna era stata fermata dalla pattuglia dopo aver percorso un tratto di via De Gasperi contromano. Dopo aver rifiutato di farsi identificare, sgommando, si era data alla fuga insultando i due agenti, alle offese la donna ha anche accompagnato gesti plateali.

Il procedimento penale a suo carico ha visto la donna, rammaricata per l’accaduto e sì è concluso in sede risarcitoria con la condanna al pagamento di 600 euro nei confronti del comune di Palermo, parte civile e altrettanti, complessivamente, per i due agenti che hanno devoluto la somma in beneficenza.