“Il Palermo Calcio è interesse comune della Citta di Palermo”, con queste parole il gruppo consiliare di Sinistra Comune smorza i toni delle polemiche sorte in seguito alla notizia del passaggio di consegna delle quote societarie del Palermo Calcio alla Arkus. A mettere la pace sono i consiglieri comunali di Sinistra Comune Barbara Evola, Fausto Melluso, Katia Orlando e Marcello Susinno. Intanto si attende da un momento all’altro la firma del contratto preliminare che segna la fine del closing.

“Prendiamo atto delle dichiarazioni rese dalla Arkus nella persona di Tuttolomondo – fanno sapere i consiglieri -, che smentiscono le notizie pubblicate dagli organi di informazione relativamente al rapporto tra Stefano Pistilli e gruppi neonazisti. Evidentemente la presa di posizione del nostro gruppo è servita a fare chiarezza”.

Per Sinistra Comune l’interesse tra le parti deve essere quello di portare alto il livello calcistico in città. “La squadra di calcio – conclude la nota – rappresenta un patrimonio di Palermo e di tutti i suoi cittadini, indipendentemente dal tifo e dalla passione per lo sport. I risultati della squadra incidono in modo rilevante sull’economia e sulla tenuta sociale dell’intera comunità cittadina”.