Il “Barbera” non è stato ancora consegnato alla nuova proprietà del Palermo perché gli uffici sono ancora occupati dai vecchi dipendenti di Arkus Netowrk. Il Comune, nella giornata di ieri, ha inviato una PEC all’U.S. Città di Palermo con la quale ha notificato il provvedimento di sgombero affidato al settore Risorse Immobiliari. La vecchia proprietà, entro giovedì, dovrà liberare gli uffici.

Nella giornata di domani, scrive “Il Corriere dello Sport”, se gli attuali occupanti non andranno via in maniera autonoma, potrebbe entrare in azione la Polizia Municipale per sgomberare lo stadio e consegnare le chiavi ad Hera Hora.

Arkus comunque non vuole liberare gli uffici perché considera sub iudice la vicenda della mancata iscrizione in B. Intanto i dipendenti sono in attesa di una chiamata per essere riassorbiti nel nuovo Palermo, così come scritto nel bando per la rinascita del club rosanero.