Il Palermo calcio sarebbe sul punto di essere ceduto, e questa volta davvero. La squadra rosa potrebbe finire a breve nelle mani della York Capital. Le voci che si susseguono da tempo trovano, adesso, una conferma da ambienti diversi da quelli palermitani.

“La trattativa è portata avanti dalle persone top-level che sono a New York. Stanno discutendo” ha detto Federico Oliva, direttore europeo del fondo York Capital ad un’edizione locale del `Corriere della Sera´ poi ripresa anche dal Secolo XIX. Dunque la York esce allo scoperto e conferma l’interessamento al calcio italiano. Ma le prime parole ufficiali riguardano l’acquisto della Sampdoria anche se la trattativa per il Palermo sarebbe parallela.

“£È vero, le trattative sono in corso da alcuni mesi ma di più non posso dire – dice Oliva – Anche sui tempi è difficile ipotizzare, stanno trattando. È chiaro che l’interesse di York c’è. La Sampdoria è molto interessante: sono un appassionato di calcio, ho giocato per il Trento per un certo periodo”

Sempre parlando di Sampdoria il rappresentante per la parte sportiva di questo gruppo è Gianluca Vialli, ex bomber della Samp. York Capital è pronto per chiudere anche se negli ultimi giorni ci sarebbero anche altri soggetti interessati che avrebbero preso contatto con l’advisor Mediobanca, tra i quali un fondo dell’Arabia Saudita. Ed è qui che si fa più stringente l’interesse per il Palermo. Se saltasse, infatti, l’affare Samp, l’acquisto del Palermo diventerebbe non più un affare parallelo ma una operazione strategica per il fondo.

Ed ecco che spuntano le voci di una accelerazione su questo fronte. Da ieri circola voce sui giornali specializzati di un ‘accordo chiusi’.Il fondo statunitense e il club rosanero sarebbero arrivati a un punto di svolta: gli avvocati di entrambe le parti, con il benestare di Daniela De Angeli, avrebbero anche abbozzato un accordo.

Ma il futuro del Palermo non verrà deciso in queste ore. Qualcosa di concreto lo si saprà a maggio. Lo dice  il presidente rosanero Rino Foschi al Giornale di Sicilia frenando un po’ (ma non troppo) sulle notizie della cessione alla York.

“Magari – esordisce Foschi nell’intervista al gds – vendere il Palermo a York sarebbe il completamento di un sogno. Ci stiamo però lavorando, anche a fari spenti, e al momento non posso né smentire, né confermare nulla. Posso dirvi che stiamo lavorando intensamente per dare il Palermo in mani sicure. York sappiamo benissimo che potrebbe rappresentare la svolta, per loro si tratta di un affare ed è risaputo che il Palermo ha un certo appeal. Ma non voglio nemmeno parlare per scaramanzia, speriamo possa concretizzarsi il tutto il prima possibile. Il Palermo così potrebbe sicuramente tornare in carreggiata e viaggiare per un po’ in tutta serenità”.