Una squadra dei vigili del fuoco è stata impegnata questa notte a Monreale per domare le fiamme che si sono sviluppate dentro la Villa Comunale. L’intervento dei pompieri è stato provvidenziale perché le fiamme, partite da alcune sterpaglie secche, stavano per avvicinarsi ad una cabina elettrica. Ma è giallo sul gesto, di cui ancora non si conoscono gli autori, che avrebbe potuto far registrare gravi risvolti.

Come riporta Filodiretto, nella cittadina normanna era in corso la tradizionale Via Crucis del Venerdì Santo. L’allarme è stato lanciato da un gruppo di turisti i quali, dopo aver scorto un bagliore proveniente dallo spazio antistante il Belvedere comunale, hanno notato il cancello aperto e hanno subito allertato i vigili urbani impegnati nella manifestazione religiosa.

Il cancello dell’Antivilla la notte viene tenuto chiuso. Da un primo sopralluogo della polizia municipale non sembra che vi siano stati segni di effrazione. È quindi probabile che sia stato lasciato inavvertitamente aperto e qualcuno si sia introdotto furtivamente per compiere l’insano gesto.

Sul posto, per estinguere le fiamme, è giunta una squadra dei vigili del fuoco del distaccamento di Palermo.
Non si sa ancora se dietro all’incendio doloso di ieri notte ci possa essere una bravata o un atto vandalico in piena regola. Saranno le telecamere di videosorveglianza installate nei pressi dell’ufficio postale, che si trova all’ingresso dello spazio verde monrealese, a fare luce sull’accaduto.