Ha rapinato un anziano che aveva appena prelevato. Ma è stato catturato dai poliziotti nel cortile dell’istituto Borsellino dopo un inseguimento in una calda domenica d’agosto.

Un giovane di 26 anni è stato arrestato ieri in via Nicolò Spedalieri con l’accusa di aver aggredito e rubato il borsello a un uomo che aveva prelevato al bancomat del Monte dei Paschi di Siena di via Ammiraglio Rizzo.

La refurtiva, fatta eccezione per i documenti che il malvivente ha fatto sparire durante la fuga, è stata recuperata e riconsegnata al legittimo proprietario.

Secondo una prima ricostruzione la vittima aveva appena riposto i contanti nel portafogli ed era salito sulla sua auto quando è stato raggiunto da un giovane che ha aperto lo sportello, ha colpito l’uomo al volto e si è impossessato del suo borsello.

Nonostante lo choc l’anziano è sceso dall’abitacolo e ha provato a bloccare il rapinatore che però, grazie a un paio di veloci falcate, è riuscito ad avere la meglio e a fare perdere le proprie tracce correndo in direzione di via Montalbo.

A lanciare l’allarme e chiedere l’intervento della polizia al 113 sono stati alcuni passanti e la stessa vittima, che è riuscita a fornire agli agenti dell’Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico la via di fuga e una descrizione del giovane da cui era stato appena rapinato. Le volanti a sirene spiegate hanno battuto palmo a palmo la zona prima di rintracciare il 26enne che aveva cercato di rifugiarsi nel vicino istituto alberghiero, a pochi passi da via Don Orione.

Sentendosi braccato il giovane ha deciso quindi di arrendersi e consegnarsi alle forze dell’ordine. Gli agenti hanno recuperato il bottino custodito dentro il borsello ma non i documenti personali, che il 26enne ha buttato dentro qualche cassonetto. Il giovane è stato portato negli uffici della Questura per accertamenti in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto, prevista per stamattina, e dell’eventuale applicazione di una misura cautelare da parte dell’autorità giudiziaria da qui al processo.