La Corte d’appello di Palermo ha condannato per rapina e tentato omicidio Gaetano Castiglione a 13 anni e 4 mesi, 12 anni e quattro mesi ciascuno per Gianluca De Biasio e Salvatore Bruno. Il processo riguardava l’assalto ad un portavalori commesso l’1 agosto 2015 in corso dei Mille, vicino all’ufficio postale.

Secondo l’accusa, il commando assaltò un portavalori portando via un bottino di centomila euro. La guardia giurata fu sorpresa alle spalle dai rapinatori ma intervenne una pattuglia e ne scaturì un conflitto a fuoco. Da qui l’accusa di tentato omicidio che non aveva retto in primo grado. Era passata la linea difensiva, secondo cui, gli imputati non avevano sparato per uccidere, ma solo per bloccare l’intervento dei poliziotti.

Non la pensa così la corte d’appello che ha innalzato le condanne.