Il Coronavirus colpisce anche i bambini. Lo si sapeva già dai dati cinesi che vengono ora confermati in Italia.
I bambini però, come hanno sottolineato i medici, contraggono una sorta di ‘forma benigna’ del Covid-19, dal momento che la loro risposta alle terapie è di solito buona.
Anche in Sicilia ci sono alcuni bambini infettati dal virus, sono quattro, e per fortuna, le loro condizioni non sono gravi.

La settimana scorsa, sono stati ricoverati due fratellini bagheresi di 3 anni e 18 mesi. Sono risultati positivi al test del tampone anche i loro genitori. A dare la notizia è stato il sindaco della cittadina, Filippo Tripoli.

Sono stati necessari invece tre tamponi ad un bimbo di Marsala ricoverato all’ospedale Di Cristina di Palermo – struttura sanitaria di riferimento per i bimbi affetti da Covid-19 – per accertare la positività del piccolo paziente al coronavirus. Secondo quanto ricostruito il paziente era arrivato mercoledì mattina della scorsa settimana dalla provincia di Trapani a Palermo ed era stato ricoverato proprio all’ospedale dei Bambini Di Cristina.
Prima una visita generale, poi l’esame radiologico e il passaggio nel reparto di Malattie infettive pediatriche in attesa dei risultati del test per Covid-19 analizzato al Policlinico: il primo esito era stato negativo e il bimbo era stato ricoverato nel reparto di Cardiologia. Le sue condizioni sembrerebbero essere discrete ma dopo la conferma della positività il bimbo sarà tenuto sotto costante osservazione per verificare l’evoluzione del quadro clinico.

Sono buone le condizioni di salute del primo bambino siciliano infettato dal Coronavirus, si tratta di un neonato di 5 mesi di Giuliana, nel Palermitano, che si trova in isolamento domiciliare. E’ il figlio della donna di 37 anni che era stata trovata positiva al virus e che adesso è ricoverata all’ospedale “Cervello” del capoluogo.

Il tampone eseguito anche sul padre ha dato esito positivo. Il bimbo lo scorso 2 marzo era passato dal reparto di pediatria dell’ospedale di Corleone per una bronchiolite, assistito dalla madre. La mamma, poi, è ritornata in ospedale lo scorso 10 marzo per una sintomatologia addominale, i sanitari l’hanno sottoposta ad un tampone risultato positivo. A questo punto, l’ospedale ha inviato una équipe a casa della famiglia per eseguire il tampone su tutti i familiari. Il reparto di pediatria di Corleone è stato dunque sanificato, e adesso è regolarmente aperto dopo la chiusura temporanea per un paio di giorni.

Intanto, stamane, una tragedia si è consumata a Palermo.
L’esito del tampone è arrivato. La bimba morta all’ospedale dei Bambini era negativa al Coronavirus. I medici stanno cercando di stabilire se la causa sia tubercolosi come sembrerebbe dalle Tac eseguite e dagli esami clinici.
La piccola, di appena 5 anni, era arrivata a Palermo ieri sera dall’ospedale Sant’Elia di Caltanissetta.
Per accertare le cause della morte sarà eseguita l’autopsia.