Continua la formazione di discariche di rifiuti all’interno del territorio di Palermo. Ad essere bersagliate maggiormente dal fenomeno degli abbandoni sono sempre le periferie. Seconda, quarta e settima circoscrizione segnalano diversi cumuli di spazzatura, ai quali si associano gli immancabili rifiuti ingombranti, mobilio e materassi su tutti. Zone sensibili, sulle quali non si sono ancora trovate soluzioni efficaci a limitare il fenomeno.

Abbandoni in II Circoscrizione

Un’emergenza infinita, che colpisce particolarmente la II Circoscrizione. Oltre alla già nota “discarica a cielo aperto” all’interno della Zona Industriale, sulla quale Rap non può al momento intervenire a causa della presenza di rifiuti speciali, vi sono altre aree oggetto di continui abbandoni. In questo elenco rientra via Armando Diaz, dove i residenti segnalano la presenza continua di ingombranti e di imballaggi. Situazione critica sul fronte della raccolta differenziata in via Antonio Ugo, dove quattro contenitori non sono sufficienti a far fronte al grande afflusso di carta e cartone.

Il risultato è che i rifiuti si accumulano in strada, in attesa di essere prelevati. Altro punto sensibile è quello nei pressi del municipio di via Padre Spoto, all’altezza del quartiere Sperone. Sul posto, come riferisce il consigliere del Movimento 5 Stelle Pasquale Tusa, si verificano spesso abbandoni di rifiuti ed ingombranti. “Un punto sensibile” lo definisce il consigliere pentastellato, sottolineando la necessità di maggiori controlli.

Cumuli di rifiuti in VII Circoscrizione

Altra situazione calda sotto il profilo degli abbandoni riguarda l’area della VII Circoscrizione. Come segnalato dal presidente Giuseppe Fiore, il personale Rap stava eseguendo in giornata alcuni interventi di rimozione rifiuti in via Lanza di Scalea, area solitamente oggetto di deposito illecito di ingombranti. Accumuli che vengono comunque segnalati nell’area periferica di viale Regione Siciliana, nei pressi dello svincolo di Tommaso Natale, e in via Eleonora Duse, a pochi metri da un plesso scolastico.

Altro caso critico riguarda l’area di via Pandora, all’interno del quartiere Partanna-Mondello. A rappresenta il quadro di degrado vissuto sul posto è il consigliere di circoscrizione Ferdinando Cusimano, già protagonista di una live condotta sul posto insieme alla nostra redazione. “Ho reiterato la richiesta di rimozione di rifiuti illecitamente abbandonati in via Pandora – scrive Cusimano -. Seguirà ennesimo esposto se non verranno rimossi immediatamente”.

IV Circoscrizione: il caso di via Salvatore Pelligra

Zona decisamente sensibile è anche l’area della IV Circoscrizione. Non fa eccezione la zona del quartiere Villaggio Santa Rosalia, di cui ci siamo occupati qualche giorno fa. Ed è proprio da via Salvatore Pelligra che i residenti ci segnalano il perdurare della discarica di rifiuti, in particolare ingombranti, sul ciglio della strada. Rispetto al nostro articolo di qualche giorno fa, la situazione non è affatto cambiato. Anzi, alla spazzatura già presente se ne è aggiunta dell’altra. Un quadro sconfortante per i cittadini, che chiedono una pulizia straordinaria della zona.