Torna la dodicesima edizione di Rock10elode, il contest musicale che dal 2006 ad oggi ha aiutato a valorizzare i giovani artisti emergenti provenienti dalle scuole superiori siciliane. Quest’anno saranno dieci i finalisti sul palco della sala De Seta dei Cantieri Culturali alla Zisa.

Rock10elode è sempre servito come una sorta di “incubatore di talenti” e mette in palio per il primo classificato la registrazione di un brano originale, con annesso videoclip, in uno studio professionale. “In questi tredici anni ho incontrato tantissimi ragazzi siciliani che pur possedendo grande sensibilità musicale e particolari doti artistiche non erano mai riusciti a “farsi sentire” – racconta Gianni Zichichi, organizzatore del progetto sin dai suoi albori – per mancanza di spazi e opportunità”.

Dal Rock10elode sono passati una lunga lista di musicisti e cantanti durante le scorse edizioni del progetto: da Valerio Panzavecchia dei The Heron Temple, oggi al lavoro sul primo album dopo aver fatto parte dei talenti scelti da Manuel Agnelli degli Afterhours a X Factor 11, al Duo Surreale di Alessio Arena e Giuseppe La Grutta, finalisti al Premio Donida di Milano nel 2016, da Beatrice Visconti, che durante la nona edizione di Rock10elode incontrò i produttori del brano portato a Sanremo Giovani quello stesso anno a Duilio Scalici, frontman della band palermitana I Giocattoli, freschi di pubblicazione del primo album prodotto da Carota de Lo Stato Sociale.

Per partecipare alla dodicesima edizione del contest, i musicisti (nel caso di solisti dovranno provenire dagli istituti superiori siciliani di secondo grado, nel caso di band dovrà provenire dalle scuole superiori almeno il 50% dei membri, ma non necessariamente dallo stesso istituto) dovranno compilare, entro e non oltre il 30 aprile 2019, il form online sul sito www.rock10elode.org, allegando un brano inedito in formato digitale (mp3 o link a piattaforma di condivisione come YouTube, SoundCloud, Bandcamp, etc…). La partecipazione a tutte le fasi di Rock10elode è gratuita e la manifestazione è patrocinata dall’Ars e dall’assessorato alla Cultura del Comune di Palermo.