La Lega aderisce all’invito di Fabrizio Ferrandelli, Igor Gelarda e Elio Ficarra rassegnano le dimissioni irrevocabili al raggiungimento del numero dei consiglieri necessari a sciogliere il consiglio comunale. I due consiglieri depositeranno oggi stesso dal notaio le dimissioni.

Salgono a quattro i consiglieri pronti a dimettersi per fare cadere la giunta Orlando. Dopo Ferrandelli e Mattaliano adesso anche i due della Lega,

Anche Sabrina Figuccia si era detta disponibile, ma ancora non ha presentato un atto formale.

“Questa iniziativa – affermano Gelarda e Ficarra- ci aiuterà a capire chi è vera opposizione in consiglio comunale e chi invece prende in giro gli elettori.

Lo abbiamo sempre detto, e oggi lo dimostriamo con i fatti, non siamo attaccati ad alcuna poltrona.
Invitiamo tutti i consiglieri comunali di buona volontà, e specialmente quelli dell’opposizione, a fare altrettanto, e mandare a casa l’infelice sindaco Orlando, perché rimanere al proprio posto nella situazione attuale significa essere complici del sindaco e della sua maldestra gestione della Città.

In consiglio, o meno, resteremo sempre vigili ed attenti alle dinamiche cittadine e sul campo a difendere i cittadini di Palermo”.

“I consiglieri comunali del gruppo consiliare del MoVimento 5 Stelle di Palermo hanno sempre dichiarato, e ribadiscono, la propria disponibilità a rassegnare le proprie dimissioni se questo atto servisse a mandare a casa il sindaco Leoluca Orlando. Per questo motivo, in forza dell’art.141 Tuel, il M5S ha preparato un atto rivolto al Comune di Palermo e al segretario generale per raccogliere le firme di almeno 21 consiglieri, disponibili a dimettersi per provocare lo scioglimento del Consiglio, partendo, ovviamente, dall’apporre le nostre firme sul documento. Intanto, però, continueremo con un’opposizione dura e autentica che va innanzitutto mossa contro il rendiconto 2017 e il bilancio di previsione 2018 che rappresentano un quadro di profonda crisi economico-finanziaria che per colpa di questa Amministrazione si ripercuoterà sui servizi, sui lavoratori e su tutti i cittadini palermitani”. Lo dice una nota del gruppo consiliare del MoVimento 5 Stelle di Palermo, composto dai consiglieri comunali Ugo Forello, Giulia Argiroffi, Concetta Amella, Viviana Lo Monaco e Antonino Randazzo.