Scoppia la rivolta nel centro di prima accoglienza per migranti in via Monfenera a Palermo. Gli ospiti della comunità da alcuni giorni avevano iniziato a manifestare per il numero elevato giovanissimi che sono stati ospitati nella struttura gestita dall’associazione Asante.

Secondo i giovani arrivati da diversi paesi dell’Africa e dell’Asia la vita nel centro Azzad era impossibile. Ci sono al momento 250 presenze. Troppe per garantire una tranquilla convivenza.

Questa mattina è scoppiato la rivolta nel centro che ha provocato alcuni danni e il blocco nella strada del Villaggio Santa Rosalia.

Per cercare di placare gli animi è intervenuto il reparto celere della polizia.

Non è la prima volta che la polizia è chiamata per intervenire per riportare la calma nel centro. Spesso i giovani ospiti hanno protestato per alcuni presunti disservizi legali al cibo e alla paga che non veniva corrisposta.

Quella di Pasquetta però è la protesta più violenza scoppiata nel centro tanto che sono intervenuti gli agenti antisommossa.