I carabinieri hanno arrestato Giuseppe Marsalone, 54 anni, palermitano con l’accusa di detenzione, coltivazione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e furto aggravato di energia elettrica.

I militari in via Ciaculli a Palermo hanno trovato in un seminterrato una piantagione indoor con 256 piante di marijuana con tanto di lampade alogene, impianti di condizionamento ed aspirazione, ventilatori e materiale fertilizzante.

L’impianto per la coltivazione, era collegato abusivamente alla rete elettrica pubblica, così come confermato da una squadra di tecnici verificatori della società E-Distribuzione. Il gip ha convalidato l’arresto e disposto la misura della custodia cautelare in carcere.