I bagagli erano pronti ma oltre ai vestiti avevano una grossa quantità di denaro, ben oltre il limite consentito.

Così due cittadini italiani e uno di origine lettone sono stati bloccati nello scalo Falcone Borsellino dai funzionari dell’Agenzia delle dogane e dai militari della guardia di finanza. Il primo era in procinto di imbarcarsi per la Spagna con oltre 30.000 euro.

Gli altri due erano appena giunti a Palermo dagli Stati Uniti d’America e dalla Lettonia con oltre 49.000 euro. Pronti a partire con la valigia piene di banconote, tre viaggiatori bloccati in aeroporto.

“I trasgressori – spiegano dall’Agenzia delle Dogane – si sono avvalsi dell’istituto dell’oblazione immediata con il pagamento della sanzione pari al 15% dell’importo eccedente il limite consentito dei 10.000 euro”.