Gli uomini della Capitaneria di Porto di Terrasini hanno sequestrato 200 chili di pesce e 790 chili di prodotti alimentari scaduti e in cattivo stato di conservazione in numerosi controlli scattati a ristoranti e supermercati del comprensorio in provincia di Palermo.

In uno degli interventi è scattata la denuncia per il titolare dell’attività. Durante i controlli in mare sono stati multati due pescatori che stavano razziando il fondale di ricci.

Oltre al verbale è scattato il sequestro dell’attrezzatura da pesca. Alla fine dei controlli le sanzioni amministrative sono state elevate per 36 mila euro.

I controlli continueranno anche nei prossimi giorni, per garantire ai consumatori l’acquisto di prodotti sani e di certa provenienza.