Le autorità di polizia maltesi hanno arrestato Diomiro Alessi, 33 anni, originario di Partinico, in esecuzione di un Mandato di Arresto Europeo emesso dal gip del Tribunale di Palermo.

Alessi è tra i destinatari dell’ordinanza del gip del Tribunale di Palermo, nell’operazione “Game Over”, con la quale lo scorso primo 1 febbraio sono stati arrestati dalla squadra mobile di Palermo e dallo Sco trenta soggetti ritenuti, a vario titolo, responsabili dei reati di associazione per delinquere di tipo mafioso, riciclaggio, truffa, impiego di denaro di provenienza illecita, illecita concorrenza con violenza o minaccia, trasferimento fraudolento di valori.

Alessi era ricercato perché accusato di associazione per delinquere finalizzata all’esercizio della raccolta illegale di scommesse.

Nel corso delle indagini è emerso che Alessi è stato referente aziendale a Malta degli indagati Benedetto Bacchi e Antonio Lo Baido con cariche amministrative nelle società maltesi “B.L. Man Limited” e “Dodoone Limited”, e ha provveduto alla creazione di “accessi in remoto”, occupandosi della gestione delle quote e della conduzione della rete on line di gioco.

Il gip ha disposto gli arresti domiciliari, ma è sfuggito alla cattura.