A seguito della delega del ministro dell’Interno, il prefetto di Palermo Antonella De Miro ha disposto, l’accesso ispettivo presso il Comune di Mezzojuso al fine di verificare la sussistenza di elementi comprovanti la condizionabilità dell’Ente locale da parte della criminalità organizzata.

Il prefetto ha nominato la Commissione di indagine e il relativo gruppo di supporto e di consulenza, chiamandovi a farvi parte un viceprefetto con funzioni di coordinamento, un vice questore, un maggiore dei carabinieri, un tenente colonnello della guardia di finanza e un funzionario economico finanziario dell’amministrazione civile dell’Interno.

La vicenda inizia dalle sorelle Napoli che sarebbero state minacciate per vendere le terre. Una vicenda che è al centro di  un’inchiesta della magistratura e ha spaccato il comune in provincia di Palermo.