Aggiornamento delle 18,30, i primi esami clinici parlano di influenza tipo B leggi qui

Un caso sospetto di Coronavirus a Palermo. Un turista cinese in visita nel capoluogo e che alloggia in un albergo nel centro di Palermo  è stato trasportato in una struttura sanitaria per un malore ritenuto sospetto.

Si tratta di una influenza che sta per essere analizzata dai mediciIl trasferimento è avvenuto in tempi molto rapidi ed il paziente è stato portato in una struttura adatta per eseguire un tampone che servirà a chiarire l’origine della sua influenza.

Il sindaco Leoluca Orlando, informato del caso, ha immediatamente contattato i dirigenti dell’Ospedale Cervello e l’Assessore regionale per la salute per ricevere aggiornamenti sulla situazione.

“Mi è stato riferito – afferma il Sindaco – che la macchina sanitaria si è attivata con grande professionalità seguendo i protocolli previsti per la tutela della cittadinanza e degli operatori. A breve saranno le autorità sanitarie a fornire ulteriori chiarimenti ed informazioni sulla situazione ma certamente al momento non vi sono motivi per allarmismi ingiustificati”

Una conferma, dunque, che segue quella informale proveniente dall’assessorato.

“Hanno chiuso la strada all’arrivo di una ambulanza – raccontano alcuni testimoni dell’intervento sanitario – il personale portava tute protettive. Hanno soccorso il paziente e lo hanno caricato a bordo andando via velocemente”

“E’ stata una scena preoccupante  – conferma il titolare di una tabaccheria che sorge poco distante dall’hotel – sembrava di assistere ad un film. Portavano tutti tute protettive. Erano tutti coperti da tute protettive e questo ingenera paura in chi assiste a questa scena”.

Preoccupazione anche fra i commercianti della zona. Qualcuno era entrato in contatto con il paziente nelle ore precedenti all’arrivo dell’ambulanza. C’è chi gli aveva venduto panini chi altri genere alimentari e non “Non sappiamo cosa pensare – dicono gli addetti ad una vicina panineria – se dobbiamo preoccuparci o rivolgerci a qualcuno”.

“Io ero lì vicino – commenta una lettrice di BlogSicilia –  , ho visto tutto, hanno bloccato la strada […] hanno portato via con l’ambulanza un turista cinese, gli operatori avevano le tute isolanti con maschere guanti ecc. L’hanno caricato e sono andati via”.

Leggi qui la testimonianza integrale di un’altra turista in una intervista rilasciata a BlogSicilia

Ad aumentare il livello di preoccupazione che rischia di ingenerare panico e sospetti non sempre fondati sono stati, in queste ultime ore, due casi confermati in Italia.

I casi, confermati personalmente dal Premier Giuseppe Conte, si sono registrati a Roma. Per quanto riguarda la capitale si tratta di turisti cinesi.

Il caso palermitano al momento è solo ‘sospetto’ e per questo le autorità sanitarie mantengono il più stretto riserbo fino a quando non si potranno esprimere  con ‘il giusto supporto medico – scientifico’.

Intanto l’Asp si Palermo si attrezza e allerta anche i medici di famiglia