“E’ stato tutto velocissimo, è arrivata l’ambulanza, hanno caricato il turista e in un attimo lo hanno portato via”. E’ il racconto che Nadia Iammola riporta a BlogSicilia dopo aver assistito, di fronte ad un hotel palermitano, alla surreale scena del turista cinese soccorso per un sospetto caso di contagio da Coronavirus.

Il malcapitato è un turista cinese in visita a Palermo e che alloggia in un albergo nel centro che,dopo essersi sentito male, è stato trasportato in una struttura sanitaria per accertare l’origine di un malore ritenuto sospetto. La zona è stata chiusa al traffico anche pedonale per un breve lasso di tempo, sul posto è giunta un’ambulanza del 118. Gli operatori lo hanno preso in carico e in un men che non si dica sono andati via.

“Io e mio marito siamo in vacanza a Palermo – racconta Nadia Iammola- , viviamo in Inghilterra, abbiamo fatto un giro e, tornando indietro, non ci è stato possibile passare a causa del passaggio chiuso davanti al Palazzo che ospita l’hotel. C’erano operatori del 118 che indossavano tute isolanti e maschere e che trasportavano questa persona cinese dentro l’ambulanza”.

Come racconta la testimone a BlogSicilia i sanitari hanno agito con discrezione e velocemente anche se l’abbigliamento protettivo non poteva passare inosservato come la chiusura l traffico sia pure temporanea e molto rapida. “Hanno caricato la persona e sono andati via – continua – . Mi è sembrato un signore cinese di mezza età ma non sono riuscita a vedere se si muoveva o era vigile perchè gli operatori del 118 sono stati velocissimi”. Un’azione repentina. “Hanno preso la barella, sono entrati nell’hotel e  subito sono usciti fuori con il turista”.

Sul posto secondo il racconto della testimone non c’erano forze dell’ordine, nessuna pattuglia ma solo un’auto della guardia medica e un’ambulanza.

Ad aumentare la tensione di chi si è trovato nella zona o che vi lavora anche la conferma, ieri sera, dei primi due casi di Coronavirus in Italia e la dichiarazione di emergenza globale da parte dell’Organizzazione Mondiale della Sanità