A Palermo stanno per sparire le carrozzine trainate dai cavalli a causa di un emendamento che modifica l’articolo 70 del Codice della strada. E così il Capoluogo rischia di non aver più nelle strade del centro storico le classiche carrozze trainate dai cavalli che danno lavoro ad almeno 47 vetturini palermitani che ieri hanno protestato in piazza Pretoria chiedendo l’aiuto del sindaco Orlando.

A cancellare per sempre la presenza delle carrozze a Palermo è, come detto, emendamento che modifica l’articolo 70 del codice della strada che è stato approvato in commissione trasporti alla Camera. Il provvedimento approderà ora alla Camera su proposta di Michela Vittoria Brambilla e Federica Zanella di Forza Italia. Una decisione che sposa le cause portate avanti dagli animalisti che sostengono come i cavalli siano sottoposti a un lavoro difficile e pesante.

Secondo la legge non sarà più consentita la presenza in città di carrozze trainate da cavalli se non in specifiche aree come giardini o parchi oppure in specifici eventi. Ma per i “Gnuri” palermitani la notizia giunge come un fulmine a ciel sereno. Il provvedimento potrebbe lasciare senza lavoro i 47 cocchieri con regolare licenza rilasciata dal Comune.