Continua con un buon successo la mostra dedicata all’ingegno di Leonardo da Vinci allestita a Palazzo Bonocore. Fino al prossimo 29 settembre l’esposizione sarà visitabile e continuerà ad offrire eventi ed attività collaterali.

La mostra palermitana ospita una ventina di macchine di Leonardo da Vinci, riprodotte fedelmente in legno ed altri materiali, tratte dai disegni originali del grande ‘genio’ italiano; modelli realizzati nel Laboratorio di Scenografia della Pusa University di Assisi. L’esposizione accoglie anche una sezione dedicata agli strumenti musicali, in uso nel periodo di Leonardo, curata e realizzata con la consulenza artistica di Sergio Basile e in collaborazione con la Rete Museale Regionale; una decina di strumenti creati da maestri liutai, con la presentazione in esclusiva nazionale del primo organo di Leonardo, il primo in assoluto creato in Italia, realizzato dal maestro Mario Buonoconto.

Si comincia con “Le fiabe di Leonardo, venerdì 26, alle 17, a cura di Polifonie kids. Leonardo, da bambino, amava osservare la natura, correre e rotolarsi nei campi, guardava scorrere l’acqua dei fiumi e rispecchiarsi nei laghi. Leonardo, in una fiaba, narra la bellezza del suo vivere, attraverso l’animazione e la narrazione.

Gli incontri di laboratori si terranno all’interno della mostra a Palazzo Bonocore in piazza Pretoria. Sabato 27, alle 17, in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Umanistiche dell’Università di Palermo e con il Conservatorio di musica A. Scarlatti di Palermo, la traduttrice Luna Sanfratello presenterà il libro “Leonardo: ostinato rigore”, di Teresa Garbi. Domenica 28, alle 11, sempre in collaborazione con il Conservatorio di musica A. Scarlatti di Palermo saranno eseguiti brani di musica rinascimentale con Marcello Lo Presti e Estelle DeLuca Vinçon. Martedì 30 aprile alle 16 è in programma l’Open day per le scuole. Gli studenti potranno visitare l’esposizione che è un omaggio per celebrare il genio italiano nel cinquecentenario della sua scomparsa.