Una notizia che ha creato tanto dolore in tanti. Il mondo delle radio e televisioni locali siciliane è a lutto per la morte di Roberto Scaglione. Storico tecnico di radio e tv, è morto all’improvviso all’età di 55 anni.

Scaglione, originario di Sciacca, era molto conosciuto nel panorama radio-televisivo regionale. E’ stato capostruttura di alcune emittenti e ha lavorato in radio come speaker. Da anni lavorava per Tele One.

Secondo le prime informazioni, il decesso sarebbe avvenuto per un malore nella sua abitazione a Palermo.<

Diffusa la notizia del decesso, sono stati tanti i messaggi di cordoglio sui social. “Sei stato più di un collega – scrive Lillo – , più di un amico. Sei stato, in ambito lavorativo e non solo, come un fratello maggiore per me”. E ancora: “Roberto… Quanti consigli utili mi hai dato.. All’inizio di questa professione.. Te ne sarò sempre grata. Fai buon viaggio”, scrive Carmen.

“Eri la persona più buona, leale, umana e corretta che io abbia mai conosciuto. – scrive Marianna – Una rarità assoluta in un mondo senza etica, salvo rare eccezioni. Te ne vai lasciandomi una valanga di insegnamenti morali, prima che professionali. Abbraccio tua moglie, la tua famiglia, gli editori e i miei colleghi di Teleone, fratelli da venti anni — distrutta con Roberto Scaglione.

“Quando mi disse “Dovresti pensare solo a fare musica”, gli risposi “Mi piacerebbe ma un giorno ti spiegherò perché non è possibile” – scrive Tony – Purtroppo questo giorno, su questa terra, non arriverà mai. Il mio amico Roberto Scaglione è morto. Che riposi in pace”.

“Un grave lutto ha colpito in queste ore il nostro gruppo editoriale. Se n’è andata una colonna portante di questa emittente, dal 2001 ha collaborato nella nostra storia di operatori della comunicazione – scrivono gli amici di Teleone – Roberto Scaglione per noi era il Deus ex machina. Io Sergio Speciale, ricordo nelle chiacchierate che facevamo la schiettezza, solo lui era capace di sistemare qualsiasi problema tecnico. A volte burbero, ma a giorni alterni, gran lavoratore e sempre presente. Sei stato più di un impiegato per noi, un padre o un fratello maggiore. Buon viaggio”.